la masseria di nonno Rocco

Home

L’azione inizia nel 1919 nelle campagne intorno a Bari, Puglia. Da un capostipite benestante e donnaiolo e da tre sue giovani concubine nasce una composita famiglia, in cui la paternità risulta comunque incerta e in alcuni casi appaiono incerte, incredibilmente, anche le maternità. Passano 20 anni e quando la più grande della nidiata è in età da marito, si sposa e scappa nel capoluogo, subito raggiunta però, dal resto dei parenti, che, per un motivo o per l’altro, pensano di trasferirsi nel capoluogo e si collocano negli appartamenti dello stesso stabile.Inoltre la "tribù" si allarga ad alcuni nuovi congiunti, cognati e cognate della primogenita. Le vicende storiche, guerra e resistenza, e quelle private ricompongono il quadro familiare, con alcune vedovanze e con alcune esistenze maschili minate da malattie congenite, belliche e, nel caso del capostipite, dalla vecchiaia, tutti fenomeni che ridurranno le presenze maschili. Ma soprattutto, a scuotere violentemente le basi della convivenza degli abitanti della casa, e a compromettere la loro esistenza, intervengono alcuni tragici fatti.

LA CASA DELLE DONNE

Un film di MIMMO MONGELLI

Soggetto MIMMO MONGELLI
Sceneggiatura MIMMO MONGELLI e MARIA MARCONE
Fotografia ANTONIO FREDERIC FASANO
Scenografia LUIGI SPEZZACATENE
Arredamenti WALTER CAPRARA
Costumi BEATRICE GIANNINI
Trucco ALESSANDRO BERTOLAZZI
Acconciature MASSIMO GATTABRUSI
Montaggio ANNA NAPOLI
Musiche originali GIUSEPPE DE TRIZIO e ADOLFO LA VOLPE
Organizzazione ENNIO PONTIS
Regia MIMMO MONGELLI